Appoggia il rinnovo dell’accordo bilaterale che limita l’importazione di materiale archeologico italiano negli Stati Uniti

Nel corrente anno 2010 l’accordo Italia-Usa che regola l’importazione di materiale archeologico proveniente dall’Italia scadra’. In vigore dal 2001, questo accordo ha dimostrato l’impegno degli Stati Uniti nella protezione di una parte importante del patrimonio storico-artistico mondiale. Questo gesto di amicizia e buona volonta’ ha anche indotto l’Italia a consentire prestiti a lungo termine di importanti oggetti d’arte a musei ed istituzioni americani; in questo modo il pubblico americano ha avuto l’opportunita’ di apprezzare ancora di più la ricca storia italiana.

Il prossimo 6 maggio 2010 la commissione USA per i beni culturali (CPAC) terra’ un’udienza in cui verra’ deciso se rinnovare questo accordo. La petizione sul sito di SAFE a favore del rinnovo sarà presentata all’udienza come dimostrazione della volonta’ del popolo americano di proteggere questa importante parte del patrimonio culturale mondiale.

Se desideri esprimere una specifica e pertinente opinione in proposito, se credi che la nostra comprensione del passato debba essere protetta dal furto e dall’esportazione illecita, invia questo “link” ai tuoi amici e colleghi, e fai sentire la tua voce inviando un fax (in inglese) entro il 22 Aprile 2010 a:

Cultural Property Advisory Committee
Cultural Heritage Center
US Department of State
E-mail: culprop@state.gov
Fax: (202) 632-6300

INGLESE